Cronaca Parrocchiale
27.12.2016. Il presepe di quest'anno nella nostra basilica
 In questi ultimi anni il nostro presepe in chiesa madre ci aiuta a ricordarci in modo speciale della TERRA SANTA. Nel presepe di quest’anno, con la tecnica delle ombre cinesi, sono ricordati in modo suggestivo  alcuni episodi dell’Antico e del Nuovo Testamento e i luoghi santi che ne tramandano il ricordo. Sotto la grande volta stellata, sulla sinistra si vede la Moschea di Omar a Gerusalemme, costruita sul luogo chiamato “Monte Mòria”: qui, secondo la tradizione comune a ebraismo, cristianesimo e islam,salì Abramo per compiere IL SACRIFICIO DI ISACCO ma l’angelo fermò la sua mano. Sempre sulla sinistra è raffigurato  il monte Sinai. Come si sa, sulle pendici del monte c’è il monastero di S.Caterina tenuto dagli ortodossi, ma  più in alto,  sulla cima del  Sinai  c’è una cappella dedicata alla SS.Trinità dove si  ricorda la  CONSEGNA DEI COMANDAMENTI A MOSE’.  A destra del presepe c’è  la basilica dell’Annunciazione a Nazareth di Galilea.  A Nazareth all’annuncio dell’angelo  MARIA DICE IL SUO SÌ e nel suo grembo  si incarna il Figlio di Dio. Poi è raffigurato il  Santuario delle Beatitudini sulla collina  di fronte al lago di Tiberiade.  In questo luogo Gesù rivolse ai discepoli IL DISCORSO DELLE BEATITUDINI uno stile di vita nuovo, veramente evangelico. Al centro di tutto il presepe, naturalmente,  c’è la  basilica della Natività di Betlemme.  Sotto la basilica si vede la grotta   dove è nato Gesù. Nella grotta c’è un altare e una stella d’argento su cui è scritto: QUI DALLA VERGINE MARIA E’ NATO GESU’ CRISTO. 

Data: 27/12/2016
Fonte:
Copyright 2024 © Basilica di Santa Maria della Vittoria - S. Vito dei N. (BR)   |   Arcidiocesi di Brindisi - Ostuni   |   Credits
Accessi Unici dal 13/03/2009: 8589
Indirizzo IP: 100.28.132.102Tempo di elaborazione della pagina: 0,0117 secondi